Come fare un Birdgarden: mangiatoie e abbeveratoi per uccelli

Pubblicato il 21/09/2015 nella categoria: Impara
Come fare un Birdgarden: mangiatoie e abbeveratoi per uccelli

Il birdgarden è un giardino creato per attirare i volatili e farli vivere a loro agio all’interno di questo spazio naturale. Abbiamo già parlato di quali piante scegliere per un birdgarden perfetto, ora vediamo come arredarlo con mangiatoie e abbeveratoi per renderlo funzionale.

Prima di tutto va detto che fornire cibo agli uccellini è particolarmente importante nei mesi freddi, quando la natura è meno generosa in semi, frutti e gustosi insetti e cince, pettirossi e scriccioli devono fare i conti con il fabbisogno di energia, indispensabile per superare l’inverno. L’acqua invece importante tutto l’anno, non solo per abbeverare, ma anche per consentire le normali operazioni di pulizia.

Ecco allora alcuni utili accorgimenti per arredare il vostro birdgarden.

  1. Scegliete mangiatoie più funzionali che belle, meglio se dotate di tettuccio per evitare che gazze, piccioni e altri uccelli più grandi e aggressivi possano accedervi, e riempitele con briciole di pane o dolci, ma anche semi (mais spezzettato, girasole), croste di formaggio, frutta fresca e secca.

  2. Specialmente per l’estate, se già non disponete di una fontanella, preparate una vaschetta d'acqua in un luogo riparato, dotata di posatoi, e mantenetela pulita con cura. Optate per abbeveratoi non molto profondi, meglio se con fondo in lieve pendenza così che al centro l’acqua raggiunga una profondità massima di 6-7 cm.

  3. Posizionate mangiatoie e abbeveratoi su supporti rialzati o appendeteli saldamente in modo che siano fuori dalla portata dei gatti, ma in zone accessibili per la manutenzione.

    Birdgarden, bird drink water

  1. Mangiatoie e abbeveratoi vanno collocati preferibilmente vicino a delle piante, così che possano fornire rifugio agli uccellini mentre aspettano il loro turno, e a debita distanza dai vetri degli infissi, per evitare pericolose collisioni.

  1. Collocate mangiatoie e abbeveratoi in una posizione riparata ma ben visibile in modo da poter fare birdwatching con discrezione, senza disturbare i piccoli ospiti.

Con questi pochi accorgimenti e un briciolo di pazienza potrete osservare dalle finestre di casa passerotti e fringuelli che si muovono a piccoli gruppi, e poi cinciallegre, pettirossi, regoli, capinere, cardellini e molti altri.
Seguendo le regole del birdgardening, offrirete accoglienza agli uccellini che vi ringrazieranno non solo con canti e voli acrobatici, saranno validi (e naturali) antiparassitari per orto e giardino, liberandovi da larve e insetti dannosi.


Foto: greg lilly, ehpien

Per approfondire, leggi anche: