orto in vaso, rotazione?

0 votes
asked Jan 30, 2013 by valentina bocciardi
ciao a tutti !

è il secondo anno che mi sto cimentando nell'orto in vaso e mi sorge un dubbio... posso piantare gli ortaggi sempre negli stessi contenitori? ad esempio l'anno scorso in un grande vaso dove già c'è una vite americana(credo) ho piantato fagioli rampicanti e baby zucchine con fragole e maggiorana (sopravvissute all'inverno), posso ripiantarle o devo variare? se si con che cosa?(il vaso è stretto e lungo vorrei sfruttare ancora la verticalità come con i fagioli rampicanti)

 

grazie mille

vale
share

1 Answer

+1 vote
answered Jan 30, 2013 by serena covone 1 flag
valentina,

io ho un orto che stò convertendo al sinergico. le uniche cose che pianto in 6 grandi vasi sono le melanzane bianche. dal momento che seguo il sistema sinergico, l' anno scorso ho lasciato le piante nei vasi con dei frutti ancora attaccati. proprio oggi ho spezzato i gambi circa due centimetri sopra il terreno, nel quale nel frattempo era cresciuta ortica e trifoglio tra le altre erbe. ho aggiunto i frutti spezzettati  e pochissima pollina matura ai lati .ho fatto un mini sovescio coperto tutto con terra e foglie mezze decomposte di caco e magnolia. poi ho pacciamato il tutto con le foglie del caco e della magnolia per circa 5 cm. i vasi sono in una zona riparata non aperta come l' orto.  a maggio pianterò ancora le melanzane bianche, visto che amano stare dove c' erano state altre melanzane prima di loro, un po' come i pomodori.  la pacciamatura di foglie le lascierò in posizione. i vasi sono esposti alle intemperie, quindi gli elementi aggiunti oggi avranno il tempo di penetrare nella terra.

questo per spiegarti che se vuoi ripiantare le stesse piante hai bisogno di lasciarle nel vaso tagliandole circa 2-3 cm sopra il colletto. in modo che decomponendosi ridiano le sostanze nutritive tolte al terreno, le sostanze nutritive usate dalle piante corrispondono circa al 3% del loro totale, quindi non tantissimo, una pacciamatura naturale di spessore variabile a seconda dei bisogni diversi delle culture, (per esempio carciofi e porri hanno bisogno di una pacciamatura più spessa come estate e inverno chiedono pacciamature di spessore differente) apporterà ulteriori nutrimenti al terreno in maniera lenta.

nel tuo caso se hai estirpato le piante... ti conviene rotare le piante con aggiunta di una buona concimazione. lasciando le piante sopravvissute. e usa sempre la consociazione dove possibile.

questo naturalmente é quello che farei io. solo la mia opinione. quindi se ho sbagliato correggetemi.

grazie

serena
ciaoSerena,
 diciamo che alcune le ho lasciate altre no ma senza frutti... ho cercato di fare una pacciamature con le foglie di edera e vite che si erano seccate ma non so se ho fatto bene :) in alcuni punti ho piantato la cicoria che però non sta crescendo molto (non l'ho protetta in alcuno modo se non con la tettoia quindi niente neve diretta) continuo i miei esperimenti. grazie mille per i condigli
ok io personalmente non amo l' edera... ma é una cosa personale. mio padre l' ha piantata ovunque e adesso tocca a me sradicare i tronchi. io non la composto la brucio direttamente meno la vedo, meglio stò. stai attenta che non riattecchisca... ma essendo un vaso la cosa é facilmente controllabile, per lo stesso motivo non si usa nel compostab ile. comunque si possono anche compostare foglie di oleandro volendo il processo le tramuta e le rende innocue disgregandole in elementi più semplici ma per le pacciamature io non userei mai l' oleandro come non userei il noce e il castagno e l' edera naturalmente. per le foglie potresti andare in un parco e prenderne un po' se proprio non le hai tu. la magnolia é una delle migliori pacciamature, si disgrega molto lentamente. la cicoria cresce, la mia è soppravvissuta a 3 gelate bruttissime... tienila a bada sfoltendola. se riconcimi stai lontana dalla cicoria, rischieresti di bruciarla se metti il concime a diretto contatto il colletto della pianta o le radici, io ti consiglio di tenerti distante e appena sotto la superfice così mentre la terra assorbe l' acqua il concime si sparge. il concime deve essere coperto da uno strato di terra se solido. se usi letame non pellettato ma fresco deve essere sempre maturo.
...